Chi sono

Dico sempre che bisognerebbe imparare a raccontare se stessi al di fuori della propria attività lavorativa, io non sono il mio lavoro! Solo quando la passione muove le nostre azioni, vale la pena raccontarle.

Cosa mi appassiona? La natura, gli animali, l'escursionismo, la conoscenza, la lettura e la pace, ma il mio più grande interesse è sempre stato quello di conoscere il misterioso mondo della Persona.

La passione, la curiosità e la motivazione a conoscermi e conoscere gli altri ha mosso le mie scelte scolastico-lavorative. La Persona e il suo valore sono il mio focus.

La Psicologia è stata il trampolino di lancio per la conoscenza di aspetti fondamentali nello sviluppo del mio sé e per la relazione con gli altri e la Psicologia del lavoro è stata la ciliegina sulla torta. 

 

La realtà è che noi ci indentifichiamo nel lavoro, per questo quando siamo insoddisfatti del lavoro che svolgiamo o disoccupati, abbiamo difficoltà a dare una risposta aperta e sincera.

Questo significa che il lavoro è un lasciapassare per la nostra sicurezza e autostima.

Il mio lavoro consiste nell'aiutare le persone a trovare e ritrovare la propria strada professionale passando per quella personale.

"Prima di trovare il tuo cammino, devi scoprire chi sei. Quando saprai veramente chi sei e perché ti trovi qui, allora saprai anche dove andare. E quando saprai dove vuoi andare, allora avrai chiaro anche il cammino da seguire".

Anta Willki

White Structure

Da 18 anni

Sviluppo il Potenziale delle Persone

Gli studenti in bianco e nero